Economia circolare: la grande trasformazione

Economia circolare: la grande trasformazione
Quando: Giovedì, 22 Ottobre 2020 17:00

Che cos’è l’economia circolare? Quali sono le opportunità commerciali e industriali per le PMI dei nostri territori? Perché molti giovani talenti puntano sull’economia circolare per creare le loro imprese?

L’economia circolare è una delle nuove frontiere del business. Si tratta di un nuovo modello economico (ottimamente spiegato qui) che offre grandi opportunità alle imprese italiane: non solo alle large corporate, ma alle PMI e alle startup innovative dei nostri territori. Secondo un report pubblicato nel 2019 dal Circular Economy Network e dall’Enea, l’Italia è addirittura leader, in Europa, nell’economia circolare.

Come la rivoluzione delle ICT, si tratta di una grande trasformazione che non riguarda un solo settore, ma l’intero tessuto produttivo. Dal classico riciclo dei rifiuti alla valorizzazione dei sottoprodotti agroindustriali, dal vastissimo e cruciale fronte della transizione energetica a idee sorprendenti come il recupero del legname delle foreste colpite dalla tempesta Vaia, il sentiero dell’economia circolare è un’opportunità sia per imprese e professionisti, sia per i territori, le comunità (anche periferiche) e i giovani.

Affronteremo il tema con il quinto Elevator Club Online del 2020, su Zoom, come sempre organizzato da Elevator Innovation Hub, lo spazio di co-working e shared innovation a Vicenza, nel cuore della Pianura padana.

Parleranno eminenti speaker da tutta Italia, come:

Giulia De Rossi, CEO e co-fondatrice di NaZeNa, startup innovativa che vuole dare nuova vita agli scarti tessili. Il materiale Nazena è realizzato attraverso un processo brevettato che permette di recuperare le fibre degli scarti tessili in una logica di upcycling di prodotto. In questo modo si garantisce una seconda vita a tessuti che ad oggi non vengono recuperati.

Matteo Pozzi, CEO di Elevator Innovation Hub, ingegnere elettronico e innovatore, è anche CEO e co-fondatore di Ensys, azienda specializzata nell’R&D, vero e proprio serbatoio di intelligenza per le PMI del territorio. Crede nella shared innovation e nel talento.

Federico Stefani, CEO di VAIA. Trentino, tra i 100 giovani leader del futuro secondo Forbes Italia, Federico ha co-fondato la startup dopo che la tempesta Vaia ha devastato i boschi delle Dolomiti nel 2018: l’obiettivo è aiutare le comunità della zona a risollevarsi. VAIA realizza amplificatori di design con il legno degli alberi abbattuti, coinvolgendo designer e artigiani delle Dolomiti.

Andrea Quartieri, co-fondatore e COO di Packtin, prestigioso spinoff dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Packtin, recupera i sottoprodotti dei processi industriali della filiera agroalimentare, come bucce di arancia o polpa di barbabietola, per estrarre biopolimeri per la realizzazione di integratori, pellicole, gel, packaging biodegradabili e commestibili.

Modera

Gabriele Catania, responsabile comunicazione di Elevator Innovation Hub, saggista e innovation ecosystems specialist.

L'incontro si terrà sulla piattaforma Zoom. Ci si può collegare, senza registrazione, cliccando sul link di invito che verrà trasmesso circa 15 minuti prima dell'evento all'indirizzo mail indicato in fase di registrazione.

Share it