La rivoluzione dei videogiochi: tecnologia, business, cultura

La rivoluzione dei videogiochi: tecnologia, business, cultura
Quando: Martedì, 29 Settembre 2020 17:00
Qual è l’impatto tecnologico dei videogiochi? Quali sono le opportunità di business? Come si può lanciare una startup del gaming?
 

Quella dei videogiochi è una delle maggiori industrie tecnologiche del pianeta. Il giro di affari globale supera i 150 miliardi di dollari, molto più di Hollywood, e produrre un videogioco può ormai arrivare a costare centinaia di milioni. Non solo: i grandi protagonisti dell’industria – da chi realizza console a chi sviluppa videogiochi, passando per chi fa schede grafiche – sono leader nell’innovazione, ad esempio in settori dall’enorme potenziale commerciale come il machine learning, la realtà virtuale e la realtà aumentata.

Molte delle aziende più note del settore hanno sede negli Stati Uniti, in Estremo Oriente e in Europa centrosettentrionale, ma anche in Italia l’industria videoludica mostra una crescente vitalità. Si moltiplicano gli studi di sviluppo, in Lombardia e in Lazio, così come in Italia centrale, nel Mezzogiorno e nel Nordest. Ma qual è l’impatto tecnologico dei videogiochi? E quali sono le opportunità di business? Come si può lanciare una startup italiana del gaming? Si può produrre videogiochi anche in provincia?

Per rispondere a queste domande Elevator Innovation Hub ha invitato esperti da tutta Italia, per un nuovo Elevator Innovation Club da non perdere. Parleranno, tra gli altri:

Matteo Albrizio, co-fondatore e COO di Gamindo, startup innovativa di #gaming che ha creato una piattaforma dove è possibile donare in beneficenza, senza spendere nulla, giocando con i videogiochi.

Giorgio Catania, Developer Relations Manager di IIDEA, l'Associazione di categoria dell'industria dei videogiochi che rappresenta i produttori di console, editori e sviluppatori di videogiochi operanti in Italia.

Emilio Cozzi, giornalista e autore, è uno tra i più noti divulgatori di cultura videoludica ed eSport, e con Giorgio Calandrelli ha scritto il bestseller "Io sono Pow3r: vita da pro, dalla periferia al futuro" (Magazzini Salani).

Marco Guerini, ricercatore della Fondazione Bruno Kessler (FBK), autorevole esperto di tecnologie persuasive e fenomeni sociali sul web; laureato in Filosofia all’Università degli studi di Siena, ha un dottorato in Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione presso l’Università degli studi di Trento.

Matteo Pozzi, CEO di Elevator Innovation Hub, ingegnere elettronico e innovatore, è anche CEO e co-fondatore di Ensys, azienda specializzata nell’R&D, vero e proprio serbatoio di intelligenza per le PMI del territorio. Crede nella shared innovation e nel talento.

Giacomo Talamini, CEO di Hive Division, una casa di produzione cinematografica e VR, nonché studio VFX specializzato in produzioni ad alto tasso tecnico e sperimentale, basate su idee originali e pensate con un linguaggio visivo contaminato da elementi di fantascienza, fantastico e del mondo dei videogiochi.

Per partecipare all'evento registrati qui 👉🏻   https://www.eventbrite.it/e/121984542049

 

Share it